Se voglio fare la giornalista (e non la modella), un motivo ci sarà!

…e non è di sicuro perchè sono alta
(o bassa, dipende dai punti di vista)
un metro, una mela e un tacco "dieci"!
 

Prima

 
Consideriamo, ad esempio, tutte le azioni potenzialmente nefaste, che non si dovrebbero mai compiere prima di un servizio fotografico. Come strafogarsi di junk food. O andare a dormire tardi. O bere cocktail distruttivi. O respirare fumo passivo. Insomma, prima di un servizio fotografico si dovrebbe stare tranquilli e sereni, non ci si dovrebbe arrabbiare, e si dovrebbe evitare ogni stress superfluo. Due sani giri di orologio passati a spalmarsi crema idratante in faccia. Ovviamente, sarebbe d’obbligo struccarsi per bene, prima di andare a nanna. Lo sanno anche le capre selvatiche del Gran Paradiso. Eccheccavolo!
 
 
La punizione derivante dalla mancata osservanza di queste semplici regolette potrebbe essere un maledettissimo brufolo inopportuno. Che fa capolino proprio all’ora "X". Proprio mentre il fotografo sta mettendo a fuoco il tuo primissimo piano.
 
 
Ebbene sì. Sabato pomeriggio ero stata convocata per un servizio fotografico, che dovrebbe comparire su un libercolo "olimpico" non meglio precisato. Ed ecco tutto ciò che ho combinato venerdì. Punto per punto, in ordine cronologico.
 
 
1) Ho sclerato tutto il pomeriggio sul restyling di una vecchia recensione.
 
2) Quindi, incavolata nera, ho iniziato a comportarmi da yeti con tutta la family.
 
3) Alle 11.00 spaccate, ho finalmente sollevato il parentame dalla mia isterica presenza.
 
4) La quale orribile presenza è stata prontamente trasferita nella macchina del mio boy –  se non gli conferiscono un Nobel per la pace, è solo perchè nessuno sa nulla della sua proverbiale pazienza.
 
5) In ascensore ho sgranocchiato velocemente una pseudo-cosa, come surrogato della cena.
 
 
Poi, fortunatamente, lo stress è svanito. Per forza. Ero a una festa veramente cool… Come si fa a restare con l’espressione contratta, quando si è a una festa veramente cool?!?! Ma procediamo.
 
 
6) Ho ballato come una pazza, fino a sentirmi le ginocchia a pezzi.
 
7) Mi sono sparata un drink micidiale – nonchè veramente schifoso!
 
8) Mi sono presa qualche gomitata nelle costole.
 
9) E qualche pestone sui piedi.
 
10) Ho attraversato la classica nuvola di fumatori insediati davanti all’uscita del locale, respirando a pieni polmoni.
 
11) Sono arrivata a casa alle 3.00 del mattino.
 
12) Ho mandato due messaggi al boy.
 
13) Mi sono addormentata vestita e col make-up ancora al suo posto – cioè, in faccia.  
 
 
Dopo questa serata all’insegna della salute, mi sono preparata. E mi sono avviata verso l’Ilva, dove tutto lo staff stava aspettando me e le altre "fotografande".
 

Durante

 
E’ inutile illudersi. Fare servizi fotografici è una attività veramente noiosa, per una modella. Il fotografo si diverte da morire, a pacioccare coi suoi obiettivi. Ma la modella no. La modella deve aspettare.
 
 
Succede che ti vestono, ti preparano, TI METTONO IN POSA… In pratica è una cosa facilissima. Basta non fare assolutamente nulla. E aspettare che gli altri facciano tutto per te. L’importante è non addormentarsi. Se si riesce. Il che, per una iperattiva patologica come la sottoscritta, è praticamente impossibile.
 
 
Poi bisogna tenere conto delle problematiche legate alla location. Se fuori c’è il ghiaccio a terra, e tu devi stare con addosso un foglio di carta o poco più… beh, sopporti. Il fotografo, intanto, bello imbacuccato nel suo piumino, si prenderà tutto il tempo necessario per valutare la migliore esposizione e la migliore luce.
 
 
In pratica.
 
 
1) L’Ilva non è riscaldata.
 
2) Il set fotografico era in una zona buia e recondita dell’edificio.
 
3) Usciva la condensa dalla bocca quando si parlava.
 
4) E noi avevamo i costumini da supereroe, in lycra plasticosa al 100%. 
 
5) Mettere una dolcevita sotto i suddetti costumini era praticamente impossibile.
 
6) Il fotografo ha impiegato due ore per creare i giochi di luce che voleva.
 
7) Io e altre undici sventurate eravamo lì ad aspettare al freddo – con la tutina, of course!
 
 
L’apoteosi è stata quando una assistente zebra coi paraorecchi di peluche ci ha chiesto di non tremare, altrimenti le foto sarebbero venute mosse. Beh, se qualcuno sa come arginare i movimenti inconsulti causati dal gelo polare, per favore, mi spieghi come si fa. Fattostà che, in quei frangenti, a me veniva in mente una sola cosa: una bella sala stampa climatizzata, con le poltrone imbottite e la moquette per terra.
 

Dopo

 
Cosa accade alla fine del servizio fotografico? Dipende. Se ti chiami Gisele Bundchen from Brazil, allora incassi il malloppo e ti ritrovi qualche giorno dopo sulla copertina di Cosmopolitan. Se invece ti chiami Gisella e sei turineisa da un tot di generazioni (e fai la volontaria olimpica, invece di avere un hobby normale), ti infili nella tua vecchia Punto e torni a casa. E ti ritrovi, un tot di mesi dopo, in una minuscola foto su un libercolo "pro olimpiade". Con una tutina da supereroe, completa di passamontagna in tinta. Altro che Victoria’s Secret! 
 
 
In any case. La situazione era abbastanza insolita per me: stanchissima fisicamente, fresca come una rosa mentalmente. Di solito, alla fine di un articolo, ho il cervello fritto e la voglia irrefrenabile di andare a fare quattro salti liberatori. O quattro vasche di shopping selvaggio (andata e ritorno in Via Roma + andata e ritorno in Via Garibaldi, per la precisione).
 
 
E invece no. L’ultimo sabato sera l’ho trascorso così:
 
 
1) Sono andata a comprare due pizze surgelate al Carrefour.
 
2) Sono stata mezz’ora in coda al Blockbuster.
 
3) Ho scongelato nel forno le due pizze di cui sopra.
 
4) Ho infilato il pigiama di pile e le ciabattone rosa.
 
5) Mi sono stravaccata in poltrona – con cioccolato, coperta e pop-corn.
 
6) Ho guardato Bridget Jones number two, con sommo godimento.
 
 
Ora posso confermare che fare la volontaria olimpica è un’esperienza veramente  utile. Infatti ho capito perchè voglio fare la giornalista (e non la modella).
 
 
————————————————————————
 
 
CryStyle, che hai lasciato un commento nel guestbook. Vorrei passare a trovarti… ma non mi hai lasciato il tuo indirizzo!
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Torino 2006 - Passion lives here!. Contrassegna il permalink.

42 risposte a Se voglio fare la giornalista (e non la modella), un motivo ci sarà!

  1. Unknown ha detto:

    CIAO FUTURA REGISTA,NEL CASO D\’IVENTASSI FAMOSA VOLEVO SOLO PRENOTERMI COME ATTORE O SCENOGRAFO…!Enzo

  2. Dino ha detto:

    Carina.

  3. marta ha detto:

    No. Fermi tutti un momento.TUTINA?!?!

  4. Ilenia ha detto:

    Ahahahhahaha….ora però permettimi di dire: Evviva la Gis giornalista!!!!! :)Baci!

  5. Davide ha detto:

    huahuahuahua fantastico!Non mi sono mai chiesto se il mondo scientifico non facesse per me…mi sa che la prossima selezione di ragazzi immagine vi parteciperò per convincermene.Ma secondo te vanno di moda i tipi cicciottelli barbuti miopi poco sportivi (non guardo nemmeno lo sport in tivvù) e precisini????E, gli stessi, starebbero bene con succinti abiti in lycra?ps: "una festa cool" ha una traduzione in italiano… ma se tu scrivevi "una festa figa" (esiste anche a Torino questa parola????!!!!!?????) la gente probabilmente…capiva tutt\’altro!CiaociaoDavideps: complimenti per i post, uno più bello dell\’altro.E complimenti per la pizza-blockbuster-pantofolapigiamone… era il tuo sistema immunitario che te lo chiedeva!

  6. Margherita ha detto:

    Ciao sn passata di qua;-)se vuoi passa dal mio blog…Margheritaps: anche io sn di Torino e mi diverto a girare corto metraggiciaoo

  7. Unknown ha detto:

    scusa, mi potresti dire come hai fatto a mettere nello spazio msn windows media player??

  8. Unknown ha detto:

    Aspe.Adesso hai un dovere giornalistico.Che feste "cool" frequenti?Che cocktailZ devastantiZ bevi?Insomma… i dettagli!

  9. zibмιѕiα ha detto:

    Grande Gis, avrai comunque fatto la tua porca figura in tutina di latex, altro che Gisele Bundchen…Bello "Brigette Jones" number two, no?Un bacio e tieni duro!

  10. A ha detto:

    hihihihi….dai! non ti è piaciuto fare la modella?!?!hehe, immagino…. ho presente quanto te po ci vuole per fare delle foto "decenti"……..ma c\’è ancora gente che si preoccupa del brufolino per fare le foto??ti ricordo dell\’esistenza di Photoshop……anche se, effettivamente, se al fotografo non glie ne frega una cippa del tuo brufolino, te lo tieni.Lezione 1:cerca di essere simpatica con il fotografoVantaggi:cercherà di tirare fuori il meglio di te. ;)tiratela e ti ritroverai anche i brufoli delle altre.Ciao!

  11. Diana ha detto:

    Per i miei 18 anni un\’amica materna con passione per la fotografia mi "regalò" un servizio fotografico… bello.Solo che io festeggio l\’1 luglio, e il regalo arrivò intorno al 20. Tu ti lamenti del gelo, e fai bene, dannazione! Ma il caldo dei faretti puntati addosso, ragazzi… cielo….Comunque, dopo aver letto Bridget Jones… mi sento di dire che è tutti noi!!!

  12. Unknown ha detto:

    ahahahaha….mi manca il respiro dalle risate….e non scherzo….ciao….Giuseppe

  13. Antinea ha detto:

    Ciao cara! Sono sparita per un pò causa esami, ne ho fatti due tra ieri e oggi e sono felicissima, ma in condizioni pietose… stasera sono anche io versione pigiamone di pile e ciabatte e credo che ora mi farò anche una bella camomilla per concludere!Capisco la tua NON voglia di fare la modella, ma ora che eri sul giornale speravo diventassi famosa, così sui giornali potevo qualcosa di te non solo sul blog e poi potevo sempre dire che avevo un\’amica FAMOSA!Cmq ti capisco… anche io preferisco fare l\’ing. (anche perchè non ho il fisico da modella) e soprattutto meglio le donne con il cervello!A presto… kiss… Anti

  14. A ha detto:

    beh, non ti garantisco che funzioni al 100%, potrebbe essere anche che un fotografo invidi la bellezza di una modella sentendosi in competizione…….come dicono gli EeLST:"Omosessualità! Cosa ci vuoi fare?"(ci tengo a ribadire che non è il mio caso);-)

  15. Davide ha detto:

    Ciao Giselle!Mi chiedi voglio una tutina rossiccia aderente delle olimpiadi tutta per me???? assoutamente SI,e poi ci starebbe bene in rilievo la mia panza slow-maMoltoMuch-food!Oggi,dato che sono ancora in pausa studio (è sant\’ambreus a Milan, e io da vero forestiero ne approfitto vacanzando) mi sono letto qualche tuo post indietro, diciamo, dei mesi di luglio e giugno: sono troppo divertenti!per esempio…parlando di culinario…mi ha impressionato il "vuoto cosmico" prodotto dallo zucchino maledetto (analogo esperimento -voluto per lo più- è stato effettuato nella mia cucina con:- un wurstel in data 5 ottobre 2000- pop corn "umidificati" (effetto detonante, chiedi all\’ingegnere) in data 6 ottobre 2000- uovo, scaduto o in prossimità di decomporsi, in data 7 ottobre 2000prego notare che, dopo questi pedagogici esperimenti, rivolti al mio fratellino di 9 anni, la Euronics è stata felice, in data 8 ottobre 2000 di vendermi un altro microonde).E, già che ci sono, ri regalo questo link che ho ancora in memoria sul copia&incollahttp://spaces.msn.com/members/camonidavide/Blog/cns!1pJet_t45oU7GR3jjJOD-3xQ!241.entrynon ricordo bene cosa fosse questo ma, regola base della comunicazione è creare un\’aspettativa, giusto? quindi entro i prossimi cinque secondi morirai dalla voglia di sapere di cosa si tratta!buon pomeriggio e buon ponte, semmai fuori Milano esista una pre-vacanza natalizia analogaDavide

  16. Davide ha detto:

    ah dimenticavo…il corso si chiamava "chimica e tecnologia del latte" e all\’incirca parlava di latte, formaggi, valore nutrizionale, microfiltrazione, UHT, granapadano&parmigiano reggianoma di degustazioni nemmeno l\’ombra. Era purtroppo tutta chimica.Però ora so perchè i bambini, dopo aver bevuto il latte si addormentano. E la notte io pure dormirò.(no, scherzo, è stato uno dei pochi corsi "chimici" illuminanti, però non ho voglia di tediare ad oltranza, preferisco decantare l\’inutilità oggettiva della mia scienza)ciaoDavide (scusami per i commenti lunghi, solo che fino a quando ci sono i Simpson, sono connesso e ho deciso di "perdere" tempo su questa pagina)

  17. Unknown ha detto:

    Ciao, no, veramente sono solo io quello "infestante", il mio collega è innocente :-)Scherzi a parte, da qualche giorno ho l\’adsl anche a casa e così posso permettermi di girare un po\’ per blog. Il tuo l\’ho trovato su http://www.blogitalia.it

  18. Unknown ha detto:

    eheheh da quello che ho letto non deve essere male, poi non so come mai leggendo ho sentito un leggero spirito olimpico!!!!!!! cosa che fino ad adesso nn avevo mai percepitoooooo!!!!! baciiiii

  19. Unknown ha detto:

    eh vabbè.. ma allora lo fai apposta a fare l\’antipatica…"..La TAV. Ieri i cortei erano nel centro di Torino. Pare che non ci siano stati sgomberi.."Beh.. fortunatamente qualcuno è riuscito a filmare gli scontri (spero che tu non abbia chiuso gli occhi quando son stati trasmessi, ahimè, dalla solita Rai News 24..)..Fortunatamente son stati filmati..Sfortunatamente ci son stati…La TAV sarà anche conveniente (ne siamo sicuri?!?) all\’economia italiana… ma non vale nemmeno il prezzo di una manganellata ad un manifestante…Se non si può più manifestare beh….Io son preoccupato!e a proposito di giornalisti e modelle…almeno le modelle, con dignità, non scioperano per un contratto…:-DBella come frecciatina…. eh?!Scherzi a parte però… i giornalisti hanno indetto l\’ennesimo sciopero per il rinnovo del contratto… ribadisco il mio concetto: scioperare per qualche spicciolo in più, e cucirsi la bocca difronte la libertà di informazione e altri problemi ben più gravi… beh…sai già come la penso… no!?un bacio!Antonio

  20. Eleonora ha detto:

    si ma le foto?? voglio vederle!

  21. Unknown ha detto:

    E\’ sempre un piacevole arrivare qui e trovare H. Duff :-)Quanto agli Oasis, a me "sconfinferano" sempre!

  22. Unknown ha detto:

    Volevo dire un piacere

  23. Unknown ha detto:

    E in effetti è un periodo abbastanza sfigoso, ma se ne ride! I cocktail schifosi sono sempre micidiali, non si sa perché…una volta in preda alla schizofrenia ne ho preso uno al gianduia. Un\’esperienza da non ripetere!

  24. M.G.F.gabrybabelle ha detto:

    hey gis,dopo questo resoconto su serate "cool"e giornate fredde!!fotografande e fredde!!che ne dici di fare la giornalista della serie "horror"hi.hi.hi Ciaooooooooooooooooooooooo Gis divertiti con la tua "mela…meta\’" in qst gg di festa!:)(ma saranno di festa???Buona festa dell\’Immacolata gabry/babelle

  25. Antinea ha detto:

    Ciao Gis! Veramente non è solo curiosità… quelle parole sono dirette ad una persona che mi legge davvero nel silenzio… magari un giorno ti racconterò la storia… per ora acqua in bocca!Un saluto!Anti

  26. Unknown ha detto:

    ihihihi…ma non era per essere monotematici… ed infondo io non ce l\’ho con i giornalisti… nel senso…credo sia giusta la loro protesta..e credo che sia ipocrita protestare per soldi e non per "ideologia"..E avrebbero fatto sicuramente un figurone se anche in altre occasioni avessero scioperato…Se gli scippano la loro dignità, beh, tutti zitti… ma guai toccare loro i soldi!!E poi..ti parla uno che vorrebbe fare anche il giornalista… dimentichi?!? :-)un bacio e buona singola festività!!Antonio

  27. Simone ha detto:

    CIAO! Si\’ ….. NY in realta\’ e\’ la citta\’ creata per il lavoro! Qui non si fa altro che lavorare e se uno ha una marcia in piu\’ qui e\’ il benvenuto e non tardera\’ a fare soldi a palate!!! ;-)))

  28. Sharon ha detto:

    compaesanaaaaaa!!!come procede la vita?madonna stai diventando un personaggio pubblico ormai…sei ovunque!!!io qua tt ok! ho trovato lavoro neh!quando venite a trovarmi tu e il tuo boy???un bacioneeee…sharolina:)

  29. Gisella ha detto:

    Adesso ho proprio tutta la voglia che non ho mai avuto di fare la modella….. :-§Un bacio!!

  30. marta ha detto:

    No no, non ho nulla in contrario su qualsivoglia tipo di tutita, ci mancherebbe.A questo punto però mi associo a papaki e a gran voce chiedo: "E le foto?????"Eh beh, crei l\’aspettativa e poi….ihihihihi

  31. sabi ha detto:

    non ce l\’ho con i giornalisti!!ma con il giornalismo che si fa in televisione…se la scelta dev\’essere tra studio aperto e rai uno…mi fa alterare la cosa!purtroppo quella notizia l\’avevo sentita al tg di la7…e sono rimasta delusa!dovrei cominciare a leggere i quotidiani…

  32. zibмιѕiα ha detto:

    Dolce Gis, quello che dici è vero, talvolta anche io ho chiuso storie per scelte di vita diverse.Credo che nelle scelte, nelle decisioni , non bisogna ostacolarsi a vicenda, mai. Anche perchè non è una forma di amore, ma di possesso e di stupido egoismo.Circa l\’uomo del mio post…è una storia nata complicata e finita complicatissima, a cui nemmeno io so dare un titolo e definirla in qualche modo. Frustrante alquanto, ma mi ha lasciato tantissimo.In bocca al lupo per il tuo prossimo servizio fotografico di foto extra cool!Bacissimi.

  33. Uomo di ha detto:

    Mia cara Giselle, una giornalista-modella però potrebbe essere un nuovo tipo di lavoro! Che ne dici? Bella nelle foto e piccante con le parole!!…Già mi immagino la copertina pseudo-sexy su CHI o simil-CHI, mentre tieni una penna in mano e gli occhialini e il resto mezza ignuda e mezza no; ma tanto non si vedrebbe niente per le orrende scritte gialle intorno alla tua figura, tipo : "la Lollobrigggggida torna in TV!" o "E\’ rottura tra Costantino e Alessandra!". Sì, potrebbe essere un lavoro interessante, di nuovo impatto sociale, e con un discreto ritorno finanziario! Pensaci!Un bacio, sei sempre la mejo §A

  34. Unknown ha detto:

    Ma hai visto che bravo che sono stato? Non ti sei sentita una vip ad essere riconosciuta per strada?Quanto al libro di TheGagnor, è un segreto e per avere informazioni al riguardo dovrete passare sul mio corpo! Ciao!

  35. marianna ha detto:

    Mia cara Gis, per le mie avventure improbabili posso solo dirti che sono anni che mi pongo la stessa domanda, senza naturalmente trovare risposta!Diciamo che ho sempre il "lanternino acceso" per situazioni che hanno dell\’incredibile e la cosa, devo ammettere, non mi dispiace..il tutto contribuisce a rendere la giornata allegra e distante anni luce dalla monotonia…in fondo in fondo…sono una ragazza fortunata…ma molto in fondo eh!baciMarianna

  36. marianna ha detto:

    dimenticavo…sono contenta ti sia piaciuto il rimando alla Rettore per quanto riguarda i fuseaux…quando mi è venuto in mente, ho riso per mezz\’ora!!!ehehehebuona domenica (possibilmente non in compagnia di Costanzo) :p

  37. LeFantômeDeL'Opéra. ha detto:

    FANTASMADELL\’OPERAE\’QUI…VOTATEILSUOBLOG… l\’importante è avere chiaro in mnte quel che si vuol fare e in se\’ la forza per ottenerlo!forza futura giornalista!:-)F.d.O.

  38. °_JiMmY-JaZz_ç ha detto:

    il cioccolato l\’hai mangiato coi pop-corn? Io vado matto per questi accostamenti…specie con una coperta calda e una televisione che potrebbe essere tranquillamente sostituita da un camino e un libro sui fiori di bach.

  39. Meri ha detto:

    bellissima "man, I feel like a woman" sotto la doccia!il problema è che indipendentemente dalle mie preferenze musicali, una volta sotto il getto d\’acqua calda delizio i parenti tutti con stonate performance di ogni telepublistupidaggine e orecchiabile tormentone intercettato durante il giorno ("…"Non c\’è Pisolo senza Dotto; non c\’è dodici senza….")Il sabato sera pantofolaio è delizioso:*

  40. Babbo ha detto:

    Il Natale si avvicina…OH OH OH OH

  41. Barby ha detto:

    ehehehehe molto ma molto carino questo blog… quando vuoi fai un giro nel mio eheehhe un beso

  42. . ha detto:

    BELLO IL BLOG!!!CIAO!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...