Lo scheletro nell’armadietto

E’ perfettamente inutile illudersi. Le persone non sono discrete. La selezione naturale – come insegna il buon Darwin – alla fine, ha dato ragione alla specie dei curiosi. Perciò rassegnamoci. Anche perchè, in fin dei conti, siamo tutti dannatamente uguali. Ficcanaso cronici, nalla migliore delle ipotesi.
 
 
E alzi la mano chi non si è mai lasciato coinvolgere da un gossip indiscreto. Indipendentemente dal fatto che riguardasse un qualche "vipparolo" di varia provenienza o quella sottospecie di Paris Hilton dei poveri che vive nell’appartamento a fianco. E si faccia avanti chi è sicuro – ma proprio sicuro! – di non essersi mai impicciato di qualche amenità che esulasse del tutto dalle proprie competenze.
 
 
Che poi, diciamoci la verità. Non è che l’indiscrezione si presenta sempre e comunque sotto forma di portinaia o di paparazzo. Anzi. Quelle sono le categorie più innocue. Ci metto la mano sul fuoco.
 
 
La verità è che il curioso D.O.C. non è quello che si fa notare per la sua invadenza. No. La minaccia alla privacy più insidiosa viene dal quotidiano. La più abile spia potrebbe essere proprio la vecchia zia che è passata a trovarti a Natale. O la fidanzata zebra del tuo migliore amico. O il nuovo commesso figo del supermercato.
 
 
Un esempio. Avete presente "Come farsi lasciare in 10 giorni"? C’è una scena in cui viene smascherata una delle piccole manie in cui tutti, presto o tardi, inesorabilmente cadiamo. Nella sequenza incriminata, vediamo Kate Hudson che entra per la prima volta nel bagno del nuovo & ignaro boy. E cosa fa, tanto per cominciare? Che domande… apre il mobiletto vicino al lavandino (e ci fruga dentro, of course)!  
 
 
Ed eccoci quindi alla questione cruciale. Ma quante cose interessanti si possono trovare negli armadietti dei bagni altrui? (Non voglio, e ripeto, NON VOGLIO leggere commenti pseudo-scandalizzati, del tipo: "Noooo! Ma io sono una persona perbene… non guardo nei cassetti altrui!" Quando si tratta di ‘dare un’occhiata’ per caso, non esistono persone perbene).
 
 
Ed è qui che sfido tutti a confessare. Perchè è ovvio. Nel bagno, solitamente, ci si entra da soli. E si chiude la porta a doppia mandata. Chi può controllare i nostri movimenti, in questi idilliaci momenti? Nessuno, grazie al cielo. Neanche il padrone di casa. E, quando il suddetto padrone di casa ha il lavandino circondato da innumerevoli & ordinatissimi armadietti… beh, la tentazione di vedere cosa c’è dentro si fa sentire. Almeno un po’.
 
 
Ci sono bagni che predispongono particolarmente a operazioni di spionaggio più o meno approfondite. E la colpa è del proprietario, non certo del visitatore curioso. 
 
 
Il mio armadietto preferito, ad esempio, è quello del bagno di un mio amico. Per la precisione, quello dove sua madre tiene creme, profumi & prodottini vari. E il motivo è semplice. Quella donna non ha MAI un pelo fuori posto. MAI una doppia punta ribelle. MAI un foruncolo improvviso. MAI una ruga. E io sono convinta che il segreto di cotanta perfezione sia nascosto nell’armadietto del bagno. E allora DEVO frugare. E’ più forte di me. Ecco tutto.
 
 
Ovviamente, ci sono moltissimi altri armadietti interessanti. Come quello di mia zia. Mia zia usa delle acque di Colonia che non si trovano più da almeno vent’anni. Però lei le comprerà ben da qualche parte! Vorrei tanto sapere dove… 
 
 
E poi, ricordo gli armadietti di quel pupazzo del mio ex. Erano pieni di Cleenex. Ne aveva sempre due scatole iniziate, tre di riserva e altre sei o sette immagazzinate nel ripiano più in alto. Sono passati un bel po’ di anni dall’ultima volta che ho messo piede in quel bagno. Eppure ogni tanto mi balena in testa la domanda cruciale. Ma che cavolo ci fa, con tutti quei Cleenex? Li alleva?
 
 
Quella Bridget Jones della mia amica, invece, colleziona bagnoschiuma di Sephora. Possibilmente al cioccolato o alla papaya. Poi, nel 90% dei casi non li usa. Perchè danno un odore strano, dice lei. In compenso, il suo armadietto del bagno è fantastico. Il paese dei balocchi. Giuro. 
 
 
Mia cugina (una delle tante…) non ha nessun mobiletto. O meglio. Ce l’ha, ma non lo usa. Tiene tutti i trucchi in un portamatite traballante, vicino al lavandino. Quando vado a trovarla, passo delle mezz’ore in bagno. E’ che, cercando di fare una stima delle sue ultime spesucce in profumeria… perdo la nozione del tempo!
 
 
La più particolare, però, è la toilette della redazione del giornale in cui scrivo. In cui non c’è nessun armadietto, in realtà. Però c’è un’enorme quanto inutile vasca da bagno. E, fino a prova contraria, nessuno usa la vasca da bagno in orario d’ufficio. Una volta sono passata di lì per raccattare dei numeri arretrati che mi servivano. E la segretaria mi ha gentilmente spedita alla toilette, dicendomi di cercare nello scaffale lungo la parete. Scaffale?!?! Non mi ricordavo di uno scaffale lungo la parete della toilette della redazione… e infatti. Lo scaffale c’era. Un bell’Ikea nuovo di zecca. Montato DENTRO l’enorme quanto inutile vasca da bagno. Con tutto l’archivio dei numeri arretrati, in perfetto ordine!
 
 
… quando si dice che uno ha il famigerato scheletro nell’armadietto! 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Filosofia "della domenica". Contrassegna il permalink.

37 risposte a Lo scheletro nell’armadietto

  1. Unknown ha detto:

    interessante questa panoramica!
    io non ho mai guardato, ma potrei iniziare….

  2. Unknown ha detto:

    :oD Sei esilarante!!! :oD
     
    Perché non scrivi anche tu un libro? Hai uno stile brillante!
     
    Gli armadietti degli altri mi é capitato di aprirli, ma senza toccare niente, causa la paura di non essere l\’unica donna dotata di memoria fotografica per la disposizione dei prodotti…:oP hihihi
     
    Buonagiornata bella!

  3. Davide ha detto:

    nel mio bagno:
     
    – un dentifricio
    – uno spazzolino
     
     
    nell\’armadietto ho messo una radiolina del 1984 per ascoltare la musica a palla durante la doccia e non preoccuparmi se l\’umidità dello stillicìdio, evaporando, possa ossidare i circuiti interni
     
    che monotonia!

  4. Unknown ha detto:

    Che taglio!
    Allora, in genere a me capita spessissimo di sbirciare nei cassetti. Non sò perchè lo faccio. Sarà una mania da gioco di ruolo e avventura grafica, dove se non sbirci dappertutto rischi di perderti uno di quei dettagli fondamentali alla buona riuscita del gioco.
    Certo, però, lo faccio in ufficio, posso farlo se ho molta confidenza con il/la padrone/a di casa, altrimenti mi vergogno come un ladro! Anche perchè per tale rischio di passare.
    Magari non frugo nei cassetti, però tutto ciò che è in vista lo passo attraverso un\’accurata analisi visiva.
    Nel bagno a casa di un mio amico recentemente ho visto due pettini identici, tra l\’altro bei pettini, in alluminio. Siccome lui si pettina con la riga ipotizzo che li usi entrambi contemporaneamente per pettinarsi più velocemente. O il motivo è diverso, però questo sarebbe più divertente.
     
    Anche dove lavoravo prima c\’era una vasca nel bagno. Una tristezza, con il tipico segno di ruggine e calcare proprio delle vasche usate poco.
    bleah!
    a presto Gis.

  5. 真流己 ha detto:

    Ciao!!Grazie x il saluto!!Si vede proprio che sei una giornalista!!Complimenti per come scrivi ed anche per la tua curiosità!!
    Ciao ciao,Marco

  6. Riva Ambrogio ha detto:

    cavolo fammi andare a controllare nel mio armadio….. mi sa che e rimasto dentro il mio gatto ormai da 6 anni….. uhhhhhh
    mmmm…mumble…..
     
    beh in effetti gli appendiabiti che uso io sembrano dei femori…..hihihihih
    mi sa che ne ho di scheletri li dentro….ehehehe
    dai ti lascio un saluto come segno del mio passaggio
     
    CIAO!!!
     
    ambros

  7. Fifth ha detto:

    Io ho alzato la mano.
    Così, tanto per.

  8. Unknown ha detto:

    non ricordo di aver guardato negli armadietti.. cioè come ogni donna tutte le cosucce per il bagno mi fanno perdere minuti prezioni in profumeria o bagno però boh.. no.. non ho questa tentazione. Se son curiosa.. chiedo e guardo. è più semplice no?
    baci. gloria

  9. Unknown ha detto:

    Di specifici armadietti non mi ricordo, però una volta entrando nel bagno di mio zio ho trovato……….una chitarra!!?

  10. marta ha detto:

    Annusare i profumi delle creme altrui, non si può evitarlo!
    Io ho un kit da spionaggio che indosso quando sono a casa; mi apposto dietro una delle finestre (a seconda di cosa voglia controllare) e mi mimetizzo, silenziosa e letale (non ha alcun motivo d\’essere il "letale" ma mi piaceva metterlo)
    E\’ genetico, perchè mia madre fa la stessa cosa…

  11. Unknown ha detto:

    Lavoricchio in casa, creo oggetti su commissione.
    Viste la mia fantasia e creatività cerco di trarne profitto ;o)
    Al momento sto cominciando ad avere qualche contatto. Sto portando volantini e biglietti da visita un po\’ qua e un po\’ là…

  12. Alessandra ha detto:

    bellissimo curiosare negli armadietti dei bagni! anch\’io.. ehm ehm, l\’ho eletta attività preferita a casa altrui.. soprattutto nelle case precisine e perfettine come il tuo primo caso. Ma proprio in quel caso lì, che ci hai trovato? Racconta!!

  13. Unknown ha detto:

    si si tu devi essere proprio tossica ehehe

  14. Mass ha detto:

    ummmm non so se devo dirlo, ma in realtà io non spio negli armadietti ….. ho un\’altra mania invece! …. ecco un po\’ mi vergogno, ma dovrò esorcizzarla prima o poi! Lo faccio qui! … Io spio nella tazza del water per vedere se il bagno è lindo e pulito e soprattutto se è presente la STRISCIATA! hihihihih CHECCCCCCHIFISSSIMO! … però ne ho trovati tantissimi, te lo assicuro. Un\’altra cosa poi è quella di esitare quando sto per prendere gli asciugamani… alcuni bagni hanno gli asciugamani per le mani e per il popò riposti quasi nel medesimo posto! oppure hanno quella specie di alberetto con le braccine invitanti con ogni KIND of asciugamani. Quale sarà quella giusta? ….. Cleenex???? Io una mezza ideuccia l\’avrei e come, ma non so quanto ingenuo sia il racconto sul bagno del tuo ex o quanto ci sia della tua sottile vena distruttiva ….. mi sbaglio??? … forse 🙂
     

  15. Unknown ha detto:

    ciao gisella!! si sono alessandra …elemantari, medie e superiori nella stessa scuola… eheh e attuale compagna di corso del tuo ragazzo.,..che è obbligato a aiutarmi per il mio blog… se no lo uccido…
    gli ho gia dato della str… perdonami.. perchè mi iella per la tesi..tantro lo so che la darò a settembre e non a luglio..ma mi da fastidio che me lo si ripeta!!! ehehe
    come stai?  bellissimo il tuo sito..
    abbiamo scelto lo stesso sfondo…colori diversi-.
    un bacione
    ale

  16. Unknown ha detto:

     
    ok lo confesso…
    da piccolo aprivo spesso gli armadietti in casa di questo o quell\’amichetto di cui sognavo possedere la sorella o la madre!!!
     
    ihihihihi…
     
    che perverso sin da piccolo!!!

  17. Filippo ha detto:

    NO nei bagni non ho mai ficcato il naso…ma trovo ipocriti coloro i quali non amano i gossip o non hanno mai curiosato…Se ti va, passa pure nel mio blog. Lip

  18. Antinea ha detto:

    Bel post come sempre… e diciamo che io poi son troppo curiosa! Non sia mai un amico/a mi dice" devo dirti una cosa come ci vediamo!" comincio a sclerare dall curiosità!
    Cmq non ho mai sbirciato in armadietti altrui, ma mi son chiesta mille volte cosa ci si potesse nascondere dentro! Quasi quasi… prima o poi ne sbircerò uno!
    Un abbraccio!

  19. Unknown ha detto:

    Gli armadietti.. bellissimi, neanche io mi so trattenere… ma come evitare d controllare anche la vasca da bagno… di solito dice molto del proprietario d casa: ha la doccia? o ha un\’ottima vasca da bagno old style in mezzo alla stanza da bagno? o è un gasato con la jacuzzi 3 posti? magari ha una tinozza in legno… ultima tendenza del design per il bagno….

  20. zibмιѕiα ha detto:

    Gis da quanto tempo non passo?
    Anni?
    Secoli?
    Ho visto le foto di Monaco e devo dire che son proprio simpatiche e tu WAAAAAAW! Ma che bei capelli che hai!!!!
    Un bacio extra perchè ho un pò trascurato il tuo bel blog e non ho scusanti!
    Bacissimo e buon week-end!

  21. Vinny Blog ha detto:

    CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!ALLOORAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?
    COMEEEEEEEEEEEEEEEE VAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?SI VEDEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE CHEEEEEEEEEEEEE HOOOOOOOOO IL DITOOOOOOOOOOO SCAZZATOOOOOOOO?
    Passate a trovarmi! Gis non scrivi nulla di nuovo?? Sigh!
    Vinny Blog

  22. Gabriele ha detto:

    Un saluto
    Lele!

  23. Vegeta ha detto:

    Io alzo la mano, perchè realmente non me ne può fregare niente dei vip e del gossip, io vivo la mia vita che è già difficle e le cose che mi interessano vanno oltre la cellulite di una star, la scarpa nuova o il vestitino.
    Bisognerebbe imparare a non accendere mai la televisione se non per aggiornarsi sui fatti di cronaca, per il resto cosa c\’è di più interessante di un buon libro e di una tazza di the verde? Oppure una passeggiata in un prato fiorito?

  24. Gisella ha detto:

    Questa volta rispondo a Mario, new entry tra i commentatori del mio blog, il cui intervento sprizza saggezza da tutti i pori.
    Vedi Mario. Io, col blog, fondamentalmente ci gioco. Ridacchio sulla quotidianità, descrivo me stessa con una buona dose di autoironia. Mi diverto a scherzare sulle piccole manie della vita moderna, a volte. Chi mi segue da tempo, lo sa.
    Sono cresciuta e vivo in una grande città. I prati di cui parli (bellissimi, per carità) li vedo solo di tanto in tanto. Quando posso. Mi occupo degli argomenti ritenuti "edificanti" tutti i giorni. Per studio, per lavoro, anche per piacere.
    Quando stacco, però, adoro immergermi un po\’ in tutto ciò che viene definito "pop". Anche kitsch, se vogliamo. Guardo la televisione, se capita. Vado al cinema. A teatro. Faccio shopping con le amiche. Non disdegno l\’happy hour. E sinceramente mi diverto. Bevo perfino il tè verde. Molto volentieri. Anche se, a mezz\’ora di distanza, comincio a cercare disperatamente un bagno! 
    Spettegolo, certo. Senza esagerare, ma lo faccio. In fondo, sono una tizia un po\’ "colorata", ma tutto sommato comune. E sono anche fortunata. Le persone che mi circondano mi vogliono bene. Mi stimano. Così come sono. Non potrei desiderare di più.
    Le storie che scrivo sul blog… beh, vanno prese per quello che sono. Un gioco. Lo scopo è far fare quattro risate a chi passa di qui. Non disquisire sulle grandi verità della vita. Per quello esistono posti e momenti più opportuni.
    Chi passa spesso qui, lo sa. Se qualcuno non gradisce o non capisce la mia ironia, smette di leggere. Altrimenti mette un attimo da parte le cose serie, prende un respiro, e condivide il mio momento di svago.
    Quello che hai cercato di fare col tuo intervento, in fondo, è un predicozzo bello e buono. Rivolto a un personaggio (e sottolineo, personaggio!) che, così come appare sul blog, esiste solo virtualmente. La vita oltre lo schermo del PC è un\’altra. E lo ammetto. E\’ decisamente meno rosa. Ma quelli sono fatti miei. 

  25. Unknown ha detto:

    Ummm…me lo chiedo anch\’io sinceramente. Voglio credere non avesse altro posto dove appoggiarla…! Pungente la risposta di qui sotto! Eheheh, grande Gis..

  26. marta ha detto:

    E\’ molto difficile riuscire a staccare la spina un attimo e respirare senza pensarci tanto su.
    Bello il tuo commento, gis, molto bello!

  27. Riva Ambrogio ha detto:

    weilla grazie del commento che mi hai lasciato, se passi da casa mia però ora la pipi te la tieni fino a quando non esci…..hihihihihihihihihihi
     
    Io non curioso negli armadietti dei bagni sinceramente…pero se ci sono profumi da masculo me li annuso.
     
    Ma nei cassetti della camera della mia ex qualche volta avevo infilato la zampa, il guaio e che erano strapieni ed e esploso tutto fuori. puff!
     
    CIAO!!
     
    Ambros
     
    P.S. perche zebra??? codesto nomignolo..?

  28. sergio ha detto:

    io negli armadietti  non guardo quasi mai, sarà una prerogativa di voi donne..
    però capita spesso che nei bagni in cui entro ci sia una rivista o un giornale che di solito trovi subito accanto il water.
    tra l\’altro una volta a una festa mi è capitato di entrare in un bagno e un tizio stava leggendo una copia di TOPOLINO attaccata con una catenella al muro, suppongo fosse un\’antifurto.
    gli dico:"scusa, dovrei usare il bagno"
    e lui: "sono alle ultime venti pagine aspetta"
    poi mi guarda e dice: "ok vai, mi giro dall\’altro lato…"
    ho atteso le venti pagine.
    mi accingo a entrare e lui mi fa:"comunque l\’avevo già letto"
     

  29. sergio ha detto:

    ho dimenticato la firma…complimenti bel blog..
    sergio

  30. Luigi ha detto:

    Io invece ho un brutto vizziaccio…. mi metto a frugare nelle borsette delle mie amiche/conoscenti/fidanzate/compagne di scuola e mi diverto a guardatre cosa ci sia dentro
     
    Citando lo stesso film che hai nominato tu "la fonte di potere di una donna è nella sua borsetta!"
     
    Il bello è che frugo davanti ai loro occhi…. impotenti e netralizzati da scatti felini e incalzanti battute per rabbonire la preda.
     
    Ti stupiresti tu stessa se notassi le differenze che si possono trovare fra una borsetta e l\’altra
     
     

  31. Luigi ha detto:

    P.s. CATTIVONA io ti ho linkata ma tu ancora non hai fatto spuntare il mio blog nel tuo….cattiva cattiva cattiva!
     
    Ogni promessa è debito!

  32. Eleonora ha detto:

    quando vado in bagno a casa d\’altri…apro gli armadietti per cercare il lisoform greggio
     
    adoro sniffarlo seduta sulla tazza
    e quanto è bello il colore arancio intenso ??!!

  33. Mass ha detto:

    Ho letto la piccola "polemica" che ha richiesto una tua precisazione in merito ad un commento che ti hanno lasciato. Io posso confermare quanto da te precisato. Voglio portarti la mia testimonianza. Io passo di qui, semplicemente perchè so di poter leggere qualcosa di "leggero" e divertente. So perfettamente (o almeno lo immagino) che Gis nella vita reale è tutt\’altro … ma in tutta onestà????? ….. non me ne può fregar di meno! :)) Nel senso che, quando sono ospitato qui ci sto bene. Poi, se sei un\’assassina ….. tanto peggio per te!
    Un consiglio in amicizia: lo spazio per i commenti è sacro. Io non avrei precisato! (solo il mio punto di vista!)
    Con stima
    Max

  34. angela ha detto:

    io guardo sempre il cassetto delle medicine: mi piace risalire alla storia clinica della persona che mi ospita.Così ho imparato che mia zia soffre di pressione alta e ho notato che tra le mie amiche trendy va di moda l\’omeopatia: tutte hanno la radice di ginseng per sollevare il tono dell\’umore. Quelle sfighèire hanno il prozac.
    Ma le differenze tra le due categorie si fermano qui 😛
    La più sfiga di tutte ha xanax/bottiglia di gin/lametta : mi chiedo cosa abbia intenzione di farci.
    ciao
    a.

  35. La Gatta ha detto:

    ma è meraviglioso!!!!
    la vasca da bagno in ufficio…
     
    potreste usarla epr fre bagni rilassanti, candele, incensi e musica lounge…fate a turno, prima di andar via dall\’ufficio, a metà pomeriggio…io sceglierei il giovedì sera…oppure mi ci laverei i capelli…a casa ho solo la docccia e per lavarmi i capelli e basta devo o ficcare la testa nel lavandino e trafiggermi con il rubinetto oppure farmi proprio tutta la doccia e non se ne parla piu\’!
     
    il bagno… il bagno…il mondo dietro quegli armadietti….nemmeno provo a negare quello che sai….
    😉
    il mio bagno è un burdel…
    premesso che la casa è carina, ma piccola, accidenti se è piccola, soprattutto se pensi che siao in due, che in una casa di 60mq abbiamo compattato due appartamenti, la ednsità di quadri per metro quadro è piu\’ alta della densità della popolazione indiana a calcutta…
    e il bagno non è da meno.
    non ho l\’armadietto, ma il mobile sotto il lavandino (l\’indagine da me sarebbe facile…), e nel mobile ci vanno per forza i detersivi (echissenefrega dei detersivi, dirà chi apre lì sotto)…
    creme cremine e trucchi sono sul lavandino, sul mobiletto portabiancheria da lavare, divisi in cestini di vimini dell\’ikea, sulla lavatrice, che – coperta da un pareo colorato – fingo sia un mobile e sommergo di saponette, creme idratanti (tua cigna ha i bagnoschiuma? io ho le creme per il corpo…ho la pelle secca, e tra piscina e palestra e logorio della vita moderna ne uso e abuso…
    ne ho tante, ma accidenti, come lasciare quella alla cannella?
    e questo burro per il corpo alle spezie???
    uhhhh, quello alla vitamina E!!!
    e questo alla fragola, vien da mangiarlo!!!!!
    poi ho una quantità abnorme di saponette che mi regala mio zio…le prende negli USA e sono buonissime, speziate, cannella e chiodi di garofano, strane erbe indiane e africane….
    i suoi genitori le guardano con orrore (le porta anche a loro), io con occhio lascivo….
    e vai con le saponette….
    invisio l\’ordinatissimo bagno di mio fratello (ma ne ha due e una casa piu\’ grande…), ma no, non ce la farei….
     
    si, il bagno è decisamente un mezzo per capire una persona..
    dimmi che hai in bagno e ti dirò chi sei…
     
    🙂

  36. La Gatta ha detto:

    quanto al gossip, allo shopping eccetera, oggetto di commento e ri-commento, mi permetto di intervenire:
    nel tempo libero c\’è chi gioca alla playstation, chi fa le parole crociate, chi guarda la tv, chi legge libroni, chi fa shopping e chi fa gossip..
    insomma, per spengere ogni tanto la testa, ognuno fa quel che vuole…e che gli piace….
     
    io faccio un lavoro serissimo, con gente serissima (ingegneri VERI che progettano roba che nemmeno immaginavo potesse essere progettata…i miei colleghi hanno almeno20 anni piu\’ di me…), mi occupo di contratti e soldi, vesto come una gessatissima banchiera dal lunedì al venerdì…
    la sera o nel weekend cambio vestiti, cambio colori.
    leggo libri da fanatica intellettuale (in tre lingue oltre l\’italiano) sulla spiaggia con la gente che sgrana gli occhi "ma che ti leggi questa roba???", però se mi capita un giornale di moda, lo arraffo e me lo leggo con somma soddisfazione…ah!
     
    mangio cibi sani e biologici, reciclo carta, vetro, alluminio, vestiti usati…ma qualche volta mangio porcate o eccedo con i cocktail…
     
    insomma, non ci prendiamo troppo sul serio, accidenti!!!
    farsi i fatti altrui, sia altrui Paris Hilton o maria la ragazza carina del piano di sotto, altro non è che curiosità…curiosità verso il genere umano..
    e la curiosità è intelligenza…la rigidità….non lo so, non la conosco…
     
    🙂
     
    p.s. gisella….ma tu…..quando sei al ristorante o sull\’autobus o in treno….e qualcuno dietro di te chiacchera….tu….tu….ascolti quello che dicono per poi commentarlo???
    io sempre e mio marito, quando gli dico "hai sentito, quello è andato…ha fatto…" che mi fa "ma la smetti di farti i fatti altrui??? come fai a sapere tutet queste cose???"
     
    ma io il gene dello sbirro ce l\’ho nel sangue per parte di padre e dopotutto…sono una gatta…
     
    bacio
     

  37. Diana ha detto:

    auhauhauhuhauhauh tuttop così tremendamente vero!!
    e la vasca come spazio per l\’armadio, poi… G E N I A L E !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...